Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Il Premio Nobel per la pace 2018 Denis Mukwege, oggi a Milano, con grandissima forza ha chiesto a tutti noi di pretendere giustizia per i sei milioni di morti in Congo e per le decine di migliaia di donne e bambine e bambini vittime di stupri di guerra.

Serve un Tribunale internazionale per assicurare giustizia a tutti quelli che hanno sofferto e per impedire che queste violenze si ripetano. Ci ha chiesto anche di far conoscere e diffondere i rapporti su quanto avvenuto nel suo Paese, il Congo, su cui la comunità internazionale non è stata finora abbastanza decisa.
Oggi, dopo l’incontro a Palazzo Marino con il Sindaco Beppe Sala, ha incontrato molti studenti al Giardino dei Giusti, dove proprio da quest’anno è stato riconosciuto come Giusto dell’umanità. Vi invito ad approfondire la sua storia e le sue scelte: è senz’altro una delle persone che al mondo ha più fatto e più lottato per i diritti delle donne, come ci ha ricordato Gabriele Nissim nel suo appassionato intervento.