Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Il mio discorso per il 171° anniversario delle Cinque Giornate: 

"Oggi Milano è in festa. La nostra città festeggia e ricorda uno dei momenti più gloriosi e al tempo stesso drammatici della sua storia.

Oggi pomeriggio, a Palazzo Marino, abbiamo conferito il Primo premio Don Tonino Bello a Don Luigi Ciotti. Un'occasione per rinnovare il bisogno di esempi positivi e di scelte nette e radicali.

Il tema di quest'anno è "L'umanità a un bivio. Europa e Africa tra indifferenza e responsabilità".

La mia intervista a "Noi 2" su multiculturalismo, disuguaglianze, integrazione multietnica in una prospettiva europea.

Ambasciatrice Amref e simbolo della battaglia contro le mutilazioni genitali femminili. "Milano portavoce del suo messaggio"

Questa mattina, davanti a una platea di 600 studenti, Svetlana Brotz, cardiologa bosniaca, onorata al Giardino dei Giusti di Milano per il suo lavoro di riconciliazione, ci ha raccontato che pochi anni prima dell'esplosione del conflitto nei Balcani, studentessa di medicina, aveva deciso di non studiare "medicina di guerra".

Le cerimonie per la posa delle pietre d'inciampo di fronte alle abitazioni delle persone deportate e uccise che si sono svolte in questi giorni sono state occasioni preziose per ricordarci che quelle tragedie sono accadute qua, nei luoghi che attraversiamo tutti i giorni.

Ho appena saputo che ieri ci ha lasciato Venanzio Gibillini.
Un instancabile e tenace testimone della violenza nazifascista. 

Questa mattina ho avuto il grande onore di salutare gli oltre duemila studenti venuti al Teatro Arcimboldi per ascoltare la testimonianza lucida, rigorosa e appassionata della Senatrice a vita Liliana Segre. 

Venerdì 11 alle 16:30 a Palazzo Marino il primo dei tre incontri sulla nascita e le conseguenze del fascismo organizzati da Comune di Milano e Università degli Studi di Milano

Programma completo

Milano, 7 gennaio 2019 - "Milano 1919: il tempo dello sbandamento e la nascita del Fascismo" è il titolo del ciclo di tre incontri nel contesto della piattaforma del Comune di Milano “Milano è Memoria”, organizzati, a quasi cento anni dalla nascita del fascismo e dall'inizio del ventennio più buio della storia contemporanea italiana, dalla Presidenza del Consiglio comunale, dal Gabinetto del Sindaco e dell’Università degli Studi di Milano, in collaborazione con l'Istituto nazionale Ferruccio Parri, Fondazione Isec, Istituto lombardo di storia contemporanea, Fondazione Milano – Scuola civica Paolo Grassi e Fondazione Anna Kuliscioff.

Oggi abbiamo commemorato gli 8 partigiani e partigiani uccisi 75 anni fa. Qui il mio pensiero

Il mercato della solidarietà è ormai una tradizione consolidata delle nostre festività natalizie.

I giorni intorno al 7 dicembre sono per Milano sempre un'occasione per riflettere sulla propria identità, sul momento che stiamo attraversando, sulle nostre responsabilità, sulle cose da fare.

Buon Sant'Ambrogio a tutti! Ieri, nel suo discorso alla città, l'Arcivescovo Mario Delpini ci ha "provocato" con un discorso alto e forte. "Siete autorizzati a pensare".
Ecco alcune mie riflessioni in un'intervista sull'Avvenire.

Una bellissima mattina al Planetario di Milano con Samantha Cristoforetti. Due incontri con 300 bambine e bambini delle scuole dell'infanzia e 300 ragazze e e ragazzi delle scuole medie milanesi in cui Samantha e il mitico Fabio Peri, voce e anima del Planetario da circa vent'anni, ci hanno incantato e fatto sentire un po' più vicino alle stelle.