Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Per proseguire devi accettare la nostra policy cliccando su “Sì, accetto”.

Ho appena saputo che ieri ci ha lasciato Venanzio Gibillini.
Un instancabile e tenace testimone della violenza nazifascista. 

Questa mattina ho avuto il grande onore di salutare gli oltre duemila studenti venuti al Teatro Arcimboldi per ascoltare la testimonianza lucida, rigorosa e appassionata della Senatrice a vita Liliana Segre. 

Si è tenuto in Sala Consiliare il primo del ciclo di tre incontri organizzati da Comune di Milano e Università degli Studi di Milano a cent'anni dalla fondazione dei Fasci da combattimento: "Milano 1919: il tempo dello sbandamento e la nascita del Fascismo".

Oggi abbiamo commemorato gli 8 partigiani e partigiani uccisi 75 anni fa. Qui il mio pensiero

Il mercato della solidarietà è ormai una tradizione consolidata delle nostre festività natalizie.

I giorni intorno al 7 dicembre sono per Milano sempre un'occasione per riflettere sulla propria identità, sul momento che stiamo attraversando, sulle nostre responsabilità, sulle cose da fare.

Buon Sant'Ambrogio a tutti! Ieri, nel suo discorso alla città, l'Arcivescovo Mario Delpini ci ha "provocato" con un discorso alto e forte. "Siete autorizzati a pensare".
Ecco alcune mie riflessioni in un'intervista sull'Avvenire.

Una bellissima mattina al Planetario di Milano con Samantha Cristoforetti. Due incontri con 300 bambine e bambini delle scuole dell'infanzia e 300 ragazze e e ragazzi delle scuole medie milanesi in cui Samantha e il mitico Fabio Peri, voce e anima del Planetario da circa vent'anni, ci hanno incantato e fatto sentire un po' più vicino alle stelle.

Muore un grande regista, resta la sua opera che fotografa il '900 e celebra l’inquietudine, il desiderio di libertà e di dignità degli uomini, travolti dagli sconvolgimenti della Storia.

Oggi a Roma per il Direttivo Anci dei Presidenti dei Consigli comunali.

Questa mattina ho partecipato alle Inaugurazioni degli anni accademici dell'Università Bocconi e dell'Università Cattolica.

Nel giorno della commemorazione dei defunti la città ha celebrato quattordici personalità che hanno reso grande Milano attraverso la tradizionale iscrizione al Famedio.  Questo il mio discorso:

Una giornata di racconto che si inserisce tra le diverse iniziative dell'Amministrazione sul tema della memoria.

È stata una mattina di rara intensità. Grazie ai due straordinari testimoni e ai moltissimi studenti che hanno partecipato.

Milano da oggi è più povera. 
Ulia è stata una donna straordinaria che ha attraversato la storia della nostra città, negli ultimi decenni, prendendo sempre parte, impegnandosi, lottando, con intelligenza e passione per la Giustizia e il bene comune.

Oggi pomeriggio abbiamo discusso di un tema centrale. "Educazione metropolitana. Come attivare processi di inclusione sociale a partire dall'istruzione". In ottima compagnia presso Fondazione Feltrinelli. Qui sotto il video dell'incontro.